Viaggio in Andalusia
cosa vedere a siviglia
Cosa vedere a Siviglia e cosa fare: i nostri consigli per la visita

Cosa vedere e cosa fare a Siviglia: consigli mirati per una visita completa

Visitare Siviglia non significa soltanto addentrarsi nella città dell’Andalusia forse più ricca di meravigliose attrazioni architettoniche e artistiche, ma anche sprofondare dentro la più riconoscibile atmosfera andalusa. Sì, perché durante il vostro tour in Andalusia ve ne renderete conto non appena metterete piede in città: Siviglia è la regina incontrastata di tutta la regione, e non solo perché ne è il capoluogo di provincia più grande.

Andiamo al dunque: cosa vedere e cosa fare a Siviglia? Quali sono i quartieri, le piazze, i palazzi, le chiese che nessun viaggiatore può perdersi nella sua avventura alla scoperta della città bagnata dal Guadalquivir? E le attività tipiche ed esperienze culturali e culinarie da fare in città? E quanti giorni servono? Quali sono i tour guidati e le escursioni da fare nei dintorni?

Le domande sono tante, e proverò a rispondere a tutte quelle che vi possono venire in mente. Dalla maestosa Cattedrale con la sua Giralda al cuore popolare del Barrio Triana che batte ai ritmi travolgenti del flamenco, ecco una guida di Siviglia dove vi raccontiamo i luoghi di interesse e le attrazioni imperdibili da vedere in questa splendida città.

Siviglia: quanti giorni? Itinerari possibili

cosa fare a siviglia

Prima di darvi una panoramica di tutte le cose da vedere e fare a Siviglia, occorre dare qualche consiglio su come stabilire il programma di viaggio in base al tempo a disposizione. Quanti giorni servono per visitare Siviglia? Qual è la misura minima per fare un’esperienza soddisfacente e non frettolosa?

Come puoi leggere nell’articolo su come organizzare un viaggio in Andalusia, in base all’offerta turistica è possibile stabilire un numero di giorni per ogni grande città, e Siviglia è quella che a mio parere richiede più tempo: 3 giorni è il periodo ideale, ma 4 sarebbe davvero il massimo. Ovviamente la città può essere visitata anche in 1 o 2 giorni, ma bisognerà muoversi a ritmi serrati se si vuole vedere il massimo nel poco tempo a disposizione, rinunciando anche a qualcosa.

Di seguito trovate alcuni consigli schematici su come visitare Siviglia e dintorni in base al numero di giorni. Se non conoscete per niente la città e quindi non avete idea di cosa siano le attrazioni citate nell’elenco, non disperate! Nel prosieguo dell’articolo troverete una breve descrizione di ciascun monumento citato, con i rispettivi link agli articolo d’approfondimento.

Cosa vedere a Siviglia in 1 giorno

Avere un solo giorno a disposizione per Siviglia è un handicap non da poco per chi vuole esplorarla a fondo, ma talvolta può succedere che il tempo a disposizione sia poco.

Nell’attesa di tornare una seconda volta con più calma, bisogna assolutamente visitare la grandiosa cattedrale di Siviglia e l’Alcazar, ambedue affacciati sulla stessa piazza. Successivamente potrete inoltrarvi nel groviglio di stradine strette e misteriose del Barrio Santa Cruz tra palazzi, chiese e patios fioriti, prima di raggiungere a piedi la maestosa Plaza de España, simbolo di Siviglia. Dopo una cena a base di tapas, la sera è dedicata a una passeggiata lungo Calle Sierpes, la vivissima via principale del quartiere Centro, in direzione di Metropol Parasol, avveniristico monumento panoramico dal concept contemporaneo.

  • Mattina: Cattedrale e Alcazar
  • Pomeriggio: Barrio Santa Cruz e Plaza de España
  • Sera: quartiere Centro e Metropol Parasol

Cosa vedere a Siviglia in 2 giorni

triana a siviglia
Triana a Siviglia

State 2 giorni a Siviglia? Tanto meglio! Nel caso potete decidere di distribuire meglio nel tempo a disposizione le tappe indicate nel programma da 1 giorno, facendo tutto con più calma. Potete visitare un paio dei ricchi palazzi moreschi del centro (ad esempio Casa de Salinas, l’Hospital de los Veberables o il Palacio Lebrija tra gli altri) o aggirarvi un po’ per il grande parco di Maria Luisa dopo la visita di Plaza de España.

Qua sotto trovate invece un’idea di programma con una scelta di cose da fare più ampia: lasciando invariato il primo giorno, all’indomani potete andare alla scoperta della splendida Casa de Pilatos e del Museo del Baile Flamenco nel Barrio San Bartolomé, poi fare una camminata sul lungofiume per vedere la Plaza de Toros, la Torre del Oro e il Puente de Triana. Il quartiere di Triana si trova dall’altra parte del fiume e merita una visita per conoscere la tradizione popolare dei gitani sivigliani. Per rimanere in tema, la sera si può assistere a uno spettacolo di flamenco.

  • Giorno 1: Cattedrale e Alcazar (mattina) – Barrio Santa Cruz e Plaza de España (pomeriggio) – Quartiere Centro e Metropol Parasol (sera)
  • Giorno 2: Barrio San Bartolomé e Casa de Pilatos (mattina) – El Arenal, lungofiume Guadalquivir e Barrio Triana (pomeriggio) – spettacolo di flamenco (sera)

Cosa vedere a Siviglia in 3 giorni

Come anticipato, 3 giorni è il periodo ideale, quello che più comunemente si impiega per una visita ampiamente soddisfacente della città. Come avrete intuito, Siviglia è piena di bellezze e segreti, e la sua atmosfera di seducente città andalusa invita ad andare alla scoperta di luoghi meno conosciuti e a sperimentare la vita culturale e culinaria della città in modo approfondito.

Nel nostro articolo su come visitare Siviglia in 3 giorni, abbiamo voluto fornirvi un itinerario pronto all’uso che potrete studiare e tranquillamente applicare quando arrivate in città. La successione delle visite è diversa da quelle che ho dato in precedenza, perché 3 giorni permettono di fare una suddivisione in tappe più agevole, e di aggiungere altre tappe (Barrio Macarena, Museo de Bellas Artes). Qui di seguito un riassunto veloce:

  • Giorno 1: Cattedrale e Hospital de los Venerables (mattina), Museo de Bellas Artes e quartiere El Arenal (pomeriggio), Barrio Triana (sera)
  • Giorno 2: Barrio Santa Cruz e Casa de Pilatos (mattina), Archivo de las Indias e Alcazar (pomeriggio), spettacolo di flamenco (sera)
  • Giorno 3: Barrio Macarena e Quartiere Centro (mattina), Plaza de España e Parco di Maria Luisa (pomeriggio), Metropol Parasol (sera)

Itinerario di Siviglia in 3 giorni

Cosa vedere a Siviglia in 4 giorni

Avete 4 giorni netti a disposizione? Se siete dei viaggiatori provetti potrete ottimizzare al meglio le vostre giornate visitando tutti i luoghi che ho indicato nei paragrafi precedenti e, perché no?, aggiungendone anche altri. I palazzi, le chiese, i musei della città non sono finiti: dal Centro Andaluz de Arte Contemporaneo de la Cartuja al Palacio de las Dueñas, passando per la Antigua Fabrica de Tabacos, la Iglesia del Salvador e l’Alameda de Hercules, luogo di ritrovo per i più giovani. E se siete amanti del calcio spagnolo, in città ci sono ben due stadi da visitare: quello del Siviglia e quello del Betis. Infine, potreste fare una delle classiche attività turistiche cittadine: la crociera sul Guadalquivir, il giro del centro in carrozza coi cavalli…

In alternativa, potete anche valutare di fare un’escursione nei dintorni di Siviglia: tra le altre, direi il sito archeologico di Italica, la piccola gemma moresca Carmona e Jerez, patria del cavallo andaluso e dello sherry. Queste mete sono alla portata e le loro dimensioni permettono di dedicare anche solo una mezza giornata o poche ore. Se invece volete fare una visita (ovviamente superficiale) delle città più grandi nei dintorni (Cordoba e Cadice), dovrete organizzare bene gli spostamenti e visitare solo le cose principali.

  • Giorno 1: Cattedrale e Hospital de los Venerables (mattina), Museo de Bellas Artes e quartiere El Arenal (pomeriggio), Barrio Triana (sera)
  • Giorno 2: Barrio Santa Cruz e Casa de Pilatos (mattina), Archivo de las Indias e Alcazar (pomeriggio), spettacolo di flamenco (sera)
  • Giorno 3: Barrio Macarena e Quartiere Centro (mattina), Plaza de España e Parco di Maria Luisa (pomeriggio), Metropol Parasol (sera)
  • Giorno 4: escursione nei dintorni (Carmona, Italia, Jerez, Cordoba, Cadice) oppure visita a scelta delle attrazioni rimaste e sera all’Alameda de Hercules

Cosa vedere a Siviglia

Di seguito, voglio dare qualche informazione in più su tutte le attrazioni che ho citato qua sopra, sia quelle da non perdere che quelle un po’ meno conosciute. Lo farò suddividendo i luoghi di interesse di Siviglia in categorie che vi possano aiutare a capire la tipologia di attrazione: quartieri e piazze, musei e palazzi, chiese, parchi, stadi e tutte le altre attrazioni che per un motivo o per un altro non rientrano nelle categorie precedenti.

Quartieri e piazze

Ogni vicolo, ogni angolo ogni piazza o piazzetta di Siviglia può lasciarvi letteralmente a bocca aperta. Qui di seguito trovate alcuni snodi principali della città: il labirintico Barrio Santa Cruz, i rioni popolari di Triana e Macarena, l’atmosfera signorile di El Arenal, la vitalità del Centro, la monumentale Plaza de España, la trascinante movida di Alameda de Hercules… ecco il meglio dei quartieri e delle piazze di Siviglia.

Plaza de España

plaza espana siviglia

Immensa, eccessiva, monumentale, ricchissima: questa piazza di forma semicircolare merita assolutamente una visita e una passeggiata tra i portici o all’ombra delle torri, lungo il canale artificiale solcato da tranquille barchette e attraversato da quattro ponticelli dai lineamenti dolci. L’elegante regalità ostentata da questa splendida piazza ha convinto persino George Lucas, regista di Star Wars, a usare questo luogo da favola per rappresentare lo sfarzoso palazzo di una città del pianeta Naboo, e non è questo l’unico film in cui appare la Plaza de España di Siviglia, come puoi leggere nell’articolo linkato.

Barrio de Santa Cruz

barrio santa cruz siviglia

Impagabile è l’esperienza che si fa lasciandosi alle spalle la Cattedrale con la sua imponente Giralda, e cominciando a inerpicarsi lungo lo stretto labirinto di stradine del Barrio de Santa Cruz, uno dei quartieri più noti e pittoreschi di tutta Siviglia. Questo affascinante nodo di stradine – l’antico ghetto ebraico –  è perfetto per chi voglia perdersi nell’inebriante atmosfera andalusa, camminando tra vicoli stretti e raggomitolati, alla ricerca di squarci e angoli di sorprendente bellezza: piazzette, chiese, conventi, patios, ristoranti incredibilmente ricavati da antichi bagni arabi…

Consigli per l’alloggio nel quartiere

Barrio Triana

triana siviglia

Se volete vedere un quartiere tipico di Siviglia, prendete assolutamente in considerazione l’idea di valicare il Puente de Triana e fare due passi tra le stradine caratteristiche del Barrio Triana, antico quartiere gitano, per visitare il Mercado de Triana (che contiene i resti di un antico castello) e la Chiesa di Santa Ana. Il fascino dell’atmosfera che pervade questo quartiere forse supera il reale interesse “turistico” che poi riesce a suscitare nel visitatore, ma ne vale assolutamente la pena, tanto che abbiamo pensato di pubblicare un itinerario nel Barrio Triana.

Consigli per l’alloggio nel quartiere

Barrio Macarena

macarena siviglia

Due sono i motivi per cui visitare il Barrio Macarena di Siviglia: qui è rimasto un tratto delle antica mura poste a difesa di Siviglia, sopravvissute insieme a due porte. L’altra ragione è legata alla venerazione popolare della Virgen de La Speranza, detta Macarena. L’immagine è conservata nella Basilica de la Macarena ed è meta di tantissimi sivigliani devoti alla Madonna.

El Arenal e lungofiume Guadalquivir

el arenal siviglia

Siviglia è bagnata dal Canal de Alfonso XIII, un meandro del fiume più importante dell’Andalusia: il Guadalquivir. Il nostro è chiaramente un tempo di pace, ma la Torre del Oro – simbolo di El Arenal e di tutta Siviglia – sta a lì, massiccia e imperiosa sulla passeggiata lungofiume, a ricordarci un passato di battaglie e strategie difensive a partire dai tempi della Reconquista. Il quartiere del centro chiamato El Arenal si fa notare per il suo aspetto distinto e signorile: qui si può passeggiare lungo il fiume osservando le case e i ristoranti del Barrio Triana sull’altra sponda, concedendosi una visita della Plaza de Toros de la Maestranza, di Plaza del Cabildo o del barocco Hospital de la Caridad, fino al Puente de Triana.

Consigli per l’alloggio in zona

Quartiere El Centro

calle sierpes siviglia

Per quanto non manchino i motivi di interesse culturale e architettonico nel quartiere di El Centro (il barrio San Bartolomé con la Casa de Pilatos, il Palacio Lebrija, il Metropol Parasol tra gli altri) la ragione per cui molti la conoscono è la centralissima Calle Sierpes, una strada molto amata dai sivigliani dove è possibile passeggiare tranquillamente, facendo shopping e mangiando dolcetti alla storica pasticceria La Campana.

Consigli per l’alloggio nel quartiere

Plaza del Cabildo

plaza cabildo siviglia

Un posto ancora abbastanza segreto di El Arenal è Plaza del Cabildo, una piazza semicircolare con portici e arcate finemente decorate da José Palomar. La piazza, tranquilla e nascosta, è vicina alla Cattedrale e si raggiunge tramite alcune gallerie accessibili da tre vie: Avenida de la Constitución, calle Almirantazgo e calle Arfe.

Patio de Banderas

patio de banderas siviglia

Questo affascinante spazio aperto di forma rettangolare era usato un tempo per le cerimonie pubbliche. Lo percorrerete uscendo dall’Alcazar in direzione della Juderia, in quanto la piazza è l’accesso principale del Barrio Santa Cruz. Orlata da aranci e circondata da edifici in stile andaluso, la piazza offre una prospettiva incredibile della Giralda.

Alameda de Hercules

alameda de hercules siviglia

Più che una piazza o un quartiere, l’Alameda de Hercules è un bel viale alberato ai margini del quartiere Centro, che prende il nome da un tempio dedicato a Ercole di cui oggi rimangono solo due colonne. Il motivo per cui vale la pena raggiungere questa zona è la vitalità formicolante dei suoi locali e ristoranti, molto frequentati la sera da giovani e meno giovani, sivigliani e non. Di giorno si può evitare, ma la vita notturna all’Alameda de Hercules è un must!

Consigli per l’alloggio in zona

Altre piazze di Siviglia

piazze siviglia

Ecco altre piazze di cui potreste innamorarvi:

  • Plaza de América: all’estremità sud del parco di Maria Luisa, sede di due musei (Museo de Artes y Costumbres Populares e Museo Archeologico)
  • Plazas Doña Elvira: una delle più graziose del Barrio Santa Cruz, appare da un momento all’altro tra le viuzze del quartiere
  • Plaza Santa Cruz: sempre nel Barrio Santa Cruz, in fondo a calle Agua. Ospita una bella croce di ferro dentro un giardino
  • Plaza de la Alfalfa: spazio molto raccolto e vivace di El Centro, frequentato la sera da giovani studenti e il giorno da famiglie con bambini
  • Plaza del Museo: incantevole piazzetta di fronte al Museo de Bellas Artes, ospita un mercatino domenicale
  • Plaza la Encarnación: snodo importante per i sivigliani. Recentemente il suo aspetto è molto cambiato grazie alla presenza di Metropol Parasol
  • Plaza San Lorenzo: un po’ fuori dai giri turistici, Plaza San Lorenzo salta all’occhio per i colori accesi della chiesa omonima. Se raggiungete Alameda de Hercules, fateci un salto, che è vicina!
  • Plaza Nueva: la grande piazza centrale alberata di Siviglia si trova dietro al Municipio. Qui c’è un gran viavai di gente!
  • Plaza de Altozano: la piazza più grande e affollata di Triana si trova proprio dall’altro lato del ponte omonimo

Musei e palazzi

Non basterebbe una settimana per vedere tutti i palazzi, le residenze privati, i musei e gli edifici pubblici di Siviglia. Qui di seguito indico quelli che mi sembrano più degni di nota:

Alcazar

alcazar siviglia

Reales Alcazares di Siviglia (conosciuti come Alcazar di Siviglia), sorgono a due passi dalla Cattedrale e, seppur in modo differente, ne eguagliano il fascino. Sin dal tempo dei romani, questo sfarzoso palazzo ha ospitato i re di Siviglia, che l’hanno man mano ampliato e arricchito con gusto personale. Oggi possiamo godere di un edificio meraviglioso, ricco di testimonianze storiche e artistiche stratificate nel tempo. Visitare Siviglia senza entrare all’Alcazar significa perdersi alcuni tra i più affascinanti esempi di arte e architettura mudéjar della città. Notevoli anche gli elegantissimi giardini del palazzo.

Biglietto saltafila per l’Alcazar

Consiglio per risparmiare tempo e denaro
Tra le varie card di Siviglia disponibili, segnalo volentieri il Siviglia City Pass, una card molto interessante che include l’ingresso saltafila all’Alcazar, l’ingresso saltafila alla Cattedrale, il bus hop-on hop-off di Siviglia e uno sconto del 20 % su attività di Siviglia selezionate. Trovi maggiori informazioni a questo indirizzo

Casa de Pilatos

casa pilatos siviglia

Le città dell’Andalusia – e Siviglia non è certo da meno -, vantano un patrimonio culturale e artistico invidiato da tutto il mondo anche grazie alle abitazioni private: camminando per le strade del Barrio Santa Cruz (e non solo!), vi divertirete a scovare i patios più belli delle case private, visibili al di là di cancelli e portoni lasciati aperti. Uno dei palazzi più sontuosi di Siviglia è senza dubbio la Casa de Pilatos, che si dice sia stata ricostruita sulla base del palazzo di Ponzio Pilato. Qui si concentrano alcuni esempi di arte mudéjar tra i più affascinanti della città.

Palacio de Lebrija

palacio lebrija siviglia

Siviglia è piena di edifici e sfarzose residenze private aperte al pubblico: oltre alla citata Casa de Pilatos, vale la pena citare il Palacio de Lebrija, la meravigliosa casa-palazzo che la contessa di Lebrija ha arredato con dipinti e  collezioni di tesori artistici provenienti da ogni parte del mondo. Uno dei punti di forza di questo bel palazzo è la meravigliosa pavimentazione.

Ayuntamiento

ayuntamiento siviglia

Uscendo da Calle Sierpes in direzione la Cattedrale è praticamente impossibile ignorare il fastoso Municipio di Siviglia, l’Ayuntamiento, o Casa Consistorial. Risalente al XVI, l’edificio ha le caratteristiche architettoniche tipiche dello stile ornamentale plateresco, una variante spagnola del barocco. L’ingresso è con visita guidata: si possono visitare alcuni saloni con soffitti elaborati e opere d’arte di grandi pittori sivigliani.

  • Indirizzo: Plaza Nueva, 1
  • Prezzi: 2-4 euro
  • Orari: lunedì-giovedì ore 17 e 19.30; sabato alle 10

Museo de Bellas Artes

museo bellas artes

Nel visitare Siviglia, vale la pena fermarsi al Museo de Bellas Artes, il più celebre di tutta l’Andalusia, che ospita opere di Murillo, Velasquez, Leal e altri importanti pittori e scultori spagnoli. Una collezione d’arte notevole che arricchisce incredibilmente il patrimonio culturale ospitato a Siviglia. Ah, anche qui ci sono cortili bellissimi da ammirare.

Archivo General de las Indias

archivio indias siviglia

Affacciato su Plaza del Triunfo proprio come Alcazar e Cattedrale, l’Archivo General de las Indias si trova nell’edificio che un tempo era la Borsa: la Casa Lonja de Mercaderes. Qui dentro si trova una raccolta di documenti, volumi, mappe ed materiali di inestimabile valore storico, relativi all’Impero Spagnolo nelle Americhe. Il diario di bordo di Cristoforo Colombo è solo uno dei tesori celati dentro questo austero e ricchissimo edificio costruito intorno a un patio centrale da Juan de Herrera, lo stesso che progettò l’Escorial di Madrid. L’ingresso è gratuito.

  • Indirizzo: Avenida de la Constitución, s.n.
  • Prezzi: gratis
  • Orari: da martedì a venerdì dalle ore 9.30-17; sabato dalle 9.30 alle 21; domenica e festivi dalle 10 alle 14.

Casa de Salinas

casa salinas siviglia

Piccola gemma nascosta nel Barrio Santa Cruz, la Casa de Salinas del XVI è una casa palazzo tuttora abitata dalla famiglia Salinas, che accolgono i visitatori permettendo di visitare una piccola porzione della residenza. In circa 30 minuti si possono vedere moltissime finezze mudéjar di questa ricchissima abitazione: in uno dei patios avrete anche la fortuna di vedere un bel mosaico proveniente da Italica.

  • Indirizzo: Calle Mateos Gago, 39
  • Prezzi: 8 euro
  • Orari
    • dal 16 ottobre al 14 giugno: lunedì-venerdì dalle 10 alle 18 (festivi inclusi)
    • dal 15 giugno al 15 ottobre: lunedì-venerdì alle 10 alle 14 (festivi inclusi)

Biglietto per Casa Salinas (tour incluso)

Palacio de las Dueñas

palacio de las duenas

Non è difficile innamorarsi dei palazzi di Siviglia, tanto che quando se ne visita uno si vogliono vedere tutti. Il Palacio de las Dueñas – Casa de Alba non è da meno: questo bel palazzo nobiliare in stile rinascimentale con influenze moresche costruito nel XV secolo cela nelle sue stanze opere d’arte, quadri, suppellettili, sculture e arazzi di pregio che ne fanno una vera e propria casa-museo. Il resto lo fanno i cortili e i floridi, variopinti giardini che circondano residenza. La casa dei duchi d’Alba ha l’unico svantaggio di essere un po’ fuori dal centro, altrimenti per interesse turistico potrebbe quasi competere con Casa de Pilatos, Palacio de Lebrija o Casa Salinas.

  • Indirizzo: Calle Dueñas, 5
  • Prezzi: 10-15 euro
  • Orari
    • aprile-settembre: tutti i giorni dalle 10 alle 20
    • ottobre-marzo: tutti i giorni dalle 10 alle 18

Biglietto per il Palacio de las Dueñas (tour incluso)

Palacio de San Telmo

palacio san telmo

Non lontano dal Parco di Maria Luisa si trova il Palacio de San Telmo, un imponente edificio barocco di forma rettangolare che domina coi suoi colori accesi un ampio piazzale vicino al lungofiume, a sud della Torre del Oro. Il palazzo oggi ospita la sede del Parlamento dell’Andalusia, ma un tempo è stato seminario e poi residenza dei Duchi di Montpensier. Meriterebbe un passaggio rapido anche solo per la magnifica facciata con portale in marmo bianco, ma se vi avanza un po’ di tempo potete anche vedere (gratuitamente) la ricca cappella di San Telmo, alcuni cortili e saloni riccamente affrescati. Le visite turistiche guidate in alcuni ambienti del palazzo possono essere sospese in caso di eventi ufficiali governativi.

  • Indirizzo: Calle Palos de la Frontera, s.n.
  • Prezzi: gratis su prenotazione
  • Orari: giovedì dalle 16:00 alle 21:00; sabato dalle 10:00 alle 14:00 e dalle 16:00 alle 20:00

Centro Andaluso di Arte Contemporanea

centro andaluso arte

Questo centro culturale si trova nell’Isla de la Cartuja, una zona periferica di Siviglia sulla sponda occidentale del fiume, in un edificio annesso alla Cartuja de Santa María de Las Cuevas, un ex monastero certosino utilizzato come quartier generale militare durante l’occupazione napoleonica e poi restaurato in occasione di Expo 92 dopo esser stato riconvertito in fabbrica nell’Ottocento. Nel Centro Andaluz de Arte Contemporáneo sono presente opere di artisti andalusi della seconda metà del Novecento, ma vengono anche indagate le tendenze artistiche del nuovo Millennio.

  • Indirizzo: Calle Américo Vespucio, 2
  • Prezzi: 1.80-3 euro
  • Orari: martedì-sabato: 11:00 – 21:00; domenica e festivi:: 10:00 – 15:30

Chiese

Con la sua iconica Giralda, la Cattedrale di Siviglia è una delle chiese più grandi e importanti d’Europa, e per questo è in cima alla lista delle cose da vedere a Siviglia. Qui di seguito, una breve lista degli altri edifici religiosi da visitare in città, con particolare attenzione alle parrocchie dei rioni popolari dove la devozione è palpabile con mano.

Cattedrale di Siviglia

catedral siviglia

Innumerevoli sono i motivi di interesse che spingono i viaggiatori ad entrare nella Cattedrale di Siviglia, meraviglioso esempio di chiesa gotica costruita in poco più di un secolo (1402-1506) sopra la pianta rettangolare di una grande moschea risalente alla dominazione degli almohadi. Non si può rinunciare a visitare la tomba di Cristoforo Colombo, o lasciarsi catturare dall’imponenza del retablo gotico della Capilla Mayor, per non parlare delle stanze del tesoro, del Patio de los Naranjos e soprattutto della Giralda, che merita un discorso a parte.

Biglietto d’ingresso alla Cattedrale e Giralda

Consiglio per risparmiare tempo e denaro
Tra le varie card di Siviglia disponibili, segnalo volentieri il Siviglia City Pass, una card molto interessante che include l’ingresso saltafila all’Alcazar, l’ingresso saltafila alla Cattedrale, il bus hop-on hop-off di Siviglia e uno sconto del 20 % su attività di Siviglia selezionate. Trovi maggiori informazioni a questo indirizzo

Giralda

giralda siviglia

Tra le cose da vedere a Siviglia, la Giralda è veramente uno degli irrinunciabili must. Considerato il monumento simbolo di tutta la città, la Giralda si staglia nel cielo di Siviglia con innegabile maestà. Per quanto adesso svolga la funzione di campanile della Cattedrale, non è difficile riconoscervi i tratti del minareto, di cui è rimasta l’originale e portentosa architettura islamica, si se eccettua, ovviamente, la rifinitura del corpo campanario. Dai 70 metri di altezza della Giralda è possibile godere di un meraviglioso panorama della cattedrale e di tutta la città.

Biglietto d’ingresso alla Cattedrale e Giralda

Hospital de los Venerables

hospital venerables

L’Hospital de los Venerables è un antico ospedale per i sacerdoti infermi che sorge intorno a uno dei patios più belli e armonici del Barrio. Consigliata una visita anche alla chiesa barocca e alla galleria d’arte, che ospita opere di Velasquez, nel Centro a lui dedicato all’interno degli stessi edifici.

Iglesia del Salvador

el salvador siviglia

La barocca collegiata di El Salvador, ricca di testimonianze del suo passato arabo, viene spesso visitata in combinazione con la Cattedrale perché il biglietto è cumulativo. Oltre agli sfarzosi interni della chiesa, bisogna vedere il Patio delle Abluzioni dell’antica moschea, datata 829-830 d.C. A proposito: se non avete già acquistato il biglietto per la Cattedrale in anticipo (come caldamente consiglio di fare), potete prenderlo qui alla Chiesa di El Salvador evitando così lunghe code.

  • Indirizzo: Plaza del Salvador, 3
  • Prezzi: incluso nel biglietto per la Cattedrale
  • Orari
    • da settembre a giugno: lunedì-sabato dalle 11 alle 17.30; la domenica dalle 15 alle 19
    • luglio e agosto: lunedì-sabato dalle 10.30 alle 17.30; la domenica dalle 15 alle 19

Biglietto cumulativo Cattedrale + Giralda + Iglesia del Salvador

Hospital de la Caridad

hospital caridad

Sul lungofiume, nel quartiere El Arenal troviamo l’Hospital de la Caridad, un’ospizio per anziani malati fondato da don Miguel Mañara nel 1676. Se non conoscete la storia di questo libertino spagnolo convertitosi e dedicatosi alla carità dopo una vita di eccessi, vi consiglio di leggere l’opera teatrale “Miguel Mañara” di Oscal Milosz. All’interno dell’Hospital si può visitare una cappella con dipinti – alcuni dei quali dal gusto veramente macabro – di Murillo, Valdés Leal e Roldán.

  • Indirizzo: Calle Temprado, 3
  • Prezzi: 2.50 – 8 euro
  • Orari: aperto tutti i giorni dalle 10:00 alle 19.30. La domenica è chiuso dalle 12.30 alle 14.

Biglietto cumulativo: Hospital de la Caridad + Casa Salinas + Palacio Dueñas 

Chiesa de Santa Ana

santa ana siviglia

Questa piccola parrocchia non è degna di nota solo perché fu cattedrale di Triana, ma anche perché è la più antica chiesa di tutta la città di Siviglia. Costruita per volere del re Alfonso X nel XIII secolo, la Chiesa de Santa Ana ha un campanile che svela l’origine moresca e – oltre a un retablo del Cinquecento con statua della Virgen de la Rosa – ospita la Pila de los Gitanos, un fonte battesimale che per tradizione si diceva garantisse il talento musicale per il flamenco a chi vi fosse immerso per il rito sacramentale.

  • Indirizzo: Parroco Don Eugenio, 1
  • Prezzi: 2 euro di offerta per la visita turistica guidata
  • Orari: lunedì-giovedì 10.30-13.30 e 16.30-19; venerdì 11-13.30 e 16.30-19. Agosto e festivi chiuso

Basilica de La Macarena

macarena siviglia

Se la Chiesa de Santa Ana è il principale luogo di devozione del Barrio Triana, questa Basilica è invece il fulcro religioso del quartiere popolare della Macarena, un tempo conosciuto come il più povero di Siviglia. Il retablo della Basilica de la Macarena ospita la statua raffigurante la venerata Virgen de la Esperanza Macarena, portata in processione durante la Semana Santa con l’enorme seguito del popolo orante.

  • Indirizzo: Plaza de la Esperanza Macarena, 1/2
  • Prezzi: gratis. A pagamento (3-5 euro) l’attiguo Museo della Confraternita
  • Orari: da lunedì a sabato: 9.00 -14.00 e 17 – 21; domenica e festivi: 09.30 – 14 e 17 – 21

Altre attrazioni

Qui di seguito vorrei elencare tutte le attrazioni che non rientrano nelle precedenti categorie, ma che – ciascuna per le sue peculiarità – meritano una visita approfondita, o anche solo di passaggio.

Metropol Parasol – Setas de Sevilla

metropol parasol siviglia

Tra tanti monumenti storici, imbattersi nell’impressionante opera di architettura contemporanea di Jürgen Mayer nel centro cittadino è un’esperienza decisamente straniante. Metropol Parasol, detta anche Setas de Sevilla,  è una delle costruzioni di bioedilizia più famose al mondo e merita assolutamente una visita: dal suo mirador si gode di una vista a 360° su Siviglia davvero senza confronti!

Torre del Oro

torre oro siviglia

Tra le cose da vedere a Siviglia c’è anche questa torre, costruita nel XIII secolo: è una preziosa testimonianza della vocazione marinara della città di Siviglia. All’interno vi è allestito un museo navale, che contiene alcuni documenti che fanno chiarezza sul progetto originale del porto. Troverete la torre camminando lungo il fiume, non lontano dal Puente de San Telmo. Qua sotto alcuni consigli per prepararvi alla visita di questo antico avamposto militare sul fiume.

Puente de Triana Isabel II

puente triana

Si ritiene, erroneamente, che questo famoso ponte di Siviglia sia stato progettato da Eiffel: in realtà furono due ingegneri, Gustavo Steinacher e Ferdinand Bennetot, a ultimarlo tra il 1845 e il 1852 (Eiffel aveva solo 13 anni, va bene il genio ma insomma!). Ciò non toglie che la sua forma lo renda un monumento di grande fascino. Il ponte è chiamato anche Puente de Triana, perché collega il centro di Siviglia al noto quartiere omonimo.

Plaza de Toros de Maestranza

maestranza siviglia

Un’attrazione da visitare a Siviglia può essere senza dubbio l’arena della Maestranza, che merita più che un approfondimento: molti la considerano infatti la più bella di tutta la Spagna. Mettendo i piedi sulla sabbia, immaginatevi il quarto atto della Carmen di Bizet, perché è qui che si svolge, nella celeberrima arena dei tori di Siviglia.

Tour guidato della Plaza de Toros

Antigua Fabrica de Tabacos

antigua fabrica de tabacos

Oggi è frequentato da studenti universitari che vanno a seguire le lezioni, ma, quando fu costruito nel 1750, questo enorme edificio era una manifattura di tabacco, dove lavoravano migliaia di sigaraie. La più celebre è senza dubbio la Carmen dell’opera di Georges Bizet, la bella gitana entrata nelle grazie del caporale Don José. Entrate a dare un’occhiata, per cercare gli indizi che ne ricordano l’antica funzione.

Isla Magica

isla magica

Posso capire che un parco divertimenti di Siviglia possa non essere il vostro primo pensiero quando vi trovate in città, ma se avete qualche giorno a disposizione e dei bambini da far sfogare/divertire, o se comprensibilmente volete rinfrescarvi un po’ con le giostre acquatiche, sappiate che Isla Magica è un’oasi del divertimento da tenere in considerazione. Tra i più grandi e apprezzati parchi a tema della Spagna, Isla Magica Sevilla ha al suo interno molte attrazioni a tema andaluso che possono stuzzicare la fantasia dei più piccoli e, perché no?, dei loro genitori.

Acquario di Siviglia

acuario siviglia

Altra attrazione pensata principalmente per le famiglie, l’Acuario de Sevilla è di recente costruzione (2014), e compete con gli altri grandi acquari spagnoli per concept, varietà di specie marine (se ne contano più di 400) e struttura architettonica accattivante. L’acquario di Siviglia si trova sul Muelle Delicias, proprio sul fiume Guadalquivir, non lontano dal Parco di Maria Luisa.

  • Indirizzo: Muelle de las Delicias, s.n.
  • Prezzi: 17 euro
  • Orari
    • da settembre a giugno: lunedì-venerdì dalle 10 alle 19, sabato-domenica dalle 10 alle 20
    • luglio e agosto: lunedì-giovedì dalle 11 alle 20, venerdì-domenica dalle 11 alle 21

Biglietto per l’acquario di Siviglia

Torre Sevilla

torre sevilla

Se vi piacciono le viste panoramiche e non vi sono bastate le torri, i campanili e gli avveniristici camminamenti delle Setas de Sevilla, potete allontanarvi un po’ dal centro e raggiungere la Torre Sevilla, un centro commerciale ospitato nel più alto edificio della città nonché dell’Andalusia (180,5 mt).  Al piano 37 del grattacielo si trova una terraza mirador (Atalaya Torre Sevilla) che offre un panorama unico sulla città.

Parchi e giardini

Se c’è una cosa che rimane nel cuore a Siviglia e, in generale, nelle grandi città dell’Andalusia, sono i giardini e i parchi. La vegetazione rigogliosa, la tavolozza infinita dei colori di cui brillano i fiori, la cura estrema dei dettagli ornamentali, i giochi d’acqua, i cortili arabeggianti, le siepi cesellate a regola d’arte: potete immergervi in questi luoghi da favola visitando i palazzi privati o passeggiando nei parchi pubblici della città.

Parque de Maria Luisa

parque maria luisa

Attiguo alla Plaza de España, si trova il Parque de Maria Luisa, un bellissimo e tranquillo spazio verde ricco di musei, palazzi, rotonde fiorite, laghetti, fontane, collinette artificiali e viali alberati. Quello che un tempo era il giardino del Palacio San Telmo dove passeggiava la principessa María Luisa di Orléans, oggi è un luogo ombroso dove rilassarsi tra un monumento di Siviglia e l’altro. Al parco di Maria Luisa abbiamo dedicato un articolo con itinerario consigliato.

Jardines de Murillo

jardines murillo

Solo un muro separa i romantici Jardines de Murillo dagli sfarzosi giardini dell’Alcazar. Un tempo i due spazi verdi erano una cosa sola, il che parrebbe spiegare perché un parco pubblico possa apparire così signorile, ricco di piante secolari e fiori di straripante bellezza. Se siete stanchi di camminare, potete riposarvi sedendo su una delle panchine decorate con azulejos, con vista sulla fontana che zampilla ai piedi del grande monumento a Cristoforo Colombo.

Jardines de las Delicias

jardines delicias

La grande strada chiamata Paseo de las Delicias separa il lato sud-orientale del Parco di Maria Luisa dal lungofiume Muelle de las Delicias, dove si trova anche l’Acquario di Siviglia. Se vi piacciono i giardini di Siviglia, concedetevi una passeggiata nel piccolo spazio verde dei Jardines de las Delicias: celate tra raffinate specie botaniche e graziose fontane, incontrerete alcune belle statue classiche e busti dall’aria austera.

Stadi di calcio a Siviglia

siviglia stadio

Ha vinto ben 5 Europa League dal 2005 al 2020. Sì, avete capito bene di quale tra le due squadre di Siviglia sto parlando: la più antica e titolata è proprio il Sevilla Fútbol Club, che qualunque appassionato di calcio italiano conosce come “Siviglia”. Il club dei biancorossi, fondato nel 1890 e attivo in Liga dal 1905, gioca al Ramón Sánchez Pizjuán, uno stadio da quasi 43.000 persone situato nel quartiere moderno di Nervión.

Alloggi nel quartiere

Biglietti delle partite del Siviglia (italiano)

L’altra squadra storica di Siviglia è il Real Betis Balompié, club fondato nel 1907. Va detto che il Betis ha militato parecchie stagioni in Segunda Division e non ha mai raggiunto i traguardi europei della squadra rivale, mentre invece è allo stesso numero di campionati nazionali vinti (al 2020 siamo a 1). I biancoverdi non giocano al Pizjuán ma al Benito Villamarín, uno stadio del 1929 ben più grande (può contenere 60.720 spettatori) nel quartiere di Heliopolis, nella periferia sud di Siviglia.

Biglietti delle partite del Real Betis Siviglia (italiano)

Cosa fare a Siviglia?

Cosa fare a Siviglia dopo averne esplorato in lungo e in largo i fiabeschi quartieri? Quali sono le attività turistiche da non perdere in città oltre alla visita dei monumenti, delle piazze? Dal flamenco alla crociera sul Guadalquivir, passando per i tour gastronomici a caccia di tapas e i giri in carrozza… la scelta non manca! Qui di seguito voglio dare qualche spunto interessante da prendere in considerazione durante l’organizzazione del viaggio, a seconda delle esigenze e dei desideri.

Cosa fare la sera a Siviglia: vita notturna

La notte di Siviglia è lunga! Non è solo una questione di orari – notoriamente un po’ sballati in Spagna – ma anche di atmosfera: quando cala la sera Siviglia apre a un modo di possibilità eccitanti. Oltre alle attività che vi consiglio qua sotto, non dimenticatevi di dare un’occhiata al nostro articolo sulla vita notturna di Siviglia, dove troverete una serie di locali consigliati (teatri, tablaos, bar, discoteche, locali di musica dal vivo).

Tapear a Siviglia: dove mangiare?

tapas siviglia

Il mio sport preferito quando sono a Siviglia e, in generale, in Andalusia, è tapear. Se siete già stati in Spagna forse sapete cosa significa… in altre parole è l’atto di girare i bar e i ristoranti della città per provare le delizie gastronomiche più tipiche della città, accompagnandole con una o più bevute. A Siviglia l’offerta gastronomica è di altissimo livello e la possibilità di scelta praticamente infinita, quindi non vi resta che mettervi alla ricerca delle tapas migliori. Aiutatevi con il mio articolo con i consigli su dove mangiare a Siviglia.

Assistere a uno spettacolo di flamenco a Siviglia

flamenco siviglia

Conoscete la storia dei gitani di Triana? Vi dice niente la Carmen di Bizet? La gloriosa tradizione del flamenco è di casa a Siviglia: andarsene da qui senza aver assistito a uno spettacolo di flamenco equivale a un delitto. Sono molti i locali (tablaos) che offrono questa possibilità, quindi leggete il nostro articolo sul flamenco a Siviglia e prendete nota dei locali dove potreste vederlo, accompagnato da una cena o bevuta.

Locali dove vedere il flamenco a Siviglia

Siviglia by night dall’alto

siviglia by night

Come avrete capito dalle mie descrizioni, ci sono vari modi di vedere Siviglia dall’alto (la Giralda, la terrazza della Torre del Oro, i tetti della Cattedrale detti cubiertas) ma se volete vedere un indimenticabile panorama notturno sulla città di Siviglia, quello che dovete fare è andare a Metropol Parasol. 

Pagate il biglietto e salite in cima a questa incredibile struttura lignea: potrete vedere la città illuminata da varie prospettive, una più emozionante dell’altra. Ovviamente vedere Siviglia dall’alto non è una prerogativa notturna: oltre ai luoghi citati anche la Torre Sevilla dà questa opportunità fino alle 19. La vista dalla sua terrazza panoramica è unica in tutta l’Andalusia

Cose romantiche da fare a Siviglia

Se Siviglia è la città che avete scelte per una fuga d’amore, ecco qualche consiglio su come vivere qualche momento romantico in città.

Visitare Siviglia in carrozza

carrozza siviglia

Non appena arriverete nelle vie centrali di Siviglia, all’ombra della Giralda le vedrete subito: sono le caratteristiche carrozze trainate dai cavalli, con l’inconfondibile stile elegante e il colore giallo delle rifiniture. Una delle attività più romantiche da fare in coppia a Siviglia è proprio questa: lasciare che il cocchiere mostri le bellezze della città mentre conduce una carrozza d’altri tempi. Sì, proprio quello che chiameremmo un “tour aristocratico” della città.

Tour in carrozza a Siviglia

Fare un giro in barca in Plaza de España

barca siviglia

Grazie all’aspetto fiabesco e monumentale dei suoi palazzi, una passeggiata in Plaza de España assomiglia più alla scena di un film che alla realtà. Il portico semicircolare che disegna la forma incantevole della piazza è impreziosito da un canale artificiale con 4 ponticelli finemente ornati. Questo canale è navigabile: potrete infatti noleggiare una barchetta in loco a un prezzo molto ragionevole, e remare così in un’atmosfera deliziosa.

Un consiglio? Se non siete particolarmente allenati ma volete comunque fare una bella figura, non cercate di navigare tutto il canale, perché arrivati in fondo dovrete tornare al punto di inizio facendo lo stesso tragitto!

Immergersi in un bagno arabo a Siviglia

bagno arabo siviglia

Fare un percorso termale in un bagno arabo in Andalusia è un’esperienza che non si limita al puro benessere e al relax: quel tipo di atmosfera che tutti gli stabilimenti termali a cui siamo abituati provano a riprodurre nasce proprio qui, dove la cultura araba del bagno aveva una valenza spirituale, rituale.

Se vi piacerebbe provare i bagni arabi a Siviglia, sappiate che purtroppo non potrete farlo negli splendidi ambienti dell’Alcazar (vedi foto sopra). Potete però di immergervi nel bel contesto arabo-andaluso dei bagni arabi Aire de Sevilla, in Calle Aire, 15. Qua sotto trovate il link per acquistare pacchetto che include il percorso nei bagni termali, un massaggio aromaterapico e varie opzioni di massaggio relax (totale 1.30 ore).

Esperienza ai bagni arabi di Siviglia

Gustare una cena con vista a Triana

cena siviglia

Se per una sera non volete passare da un locale all’altro per tapear, ma vi piacerebbe mangiare in un contesto rilassato con una bella vista sulla città, vi consiglio di scegliere uno dei ristoranti forse un po’ turistici ma in posizione eccezionale, sul lungofiume di Triana Calle Betis. I più famosi sono Abades Triana Restaurante e Mariatrifulca.

Cose non turistiche da fare a Siviglia

Per me è sempre difficile consigliare cose non turistiche da fare a Siviglia o altrove, perché i parametri sono sempre un po’ personali. Certamente ci sono alcuni modi per fare un’esperienza da locale, seguendo le tradizioni, gli usi, i costumi e le abitudini più radicate nella quotidianità. Per gli eventi e le feste, il rimando al paragrafo dedicato in questo stesso articolo.

Qui di seguito, tre attività da prendere in considerazione:

Assistere a una corrida a Siviglia

corrida siviglia

Volenti o nolenti, una delle prime cose che ci vengono in mente quando pensiamo alla Spagna e, nello specifico, all’Andalusia, è la corrida. Quando poi vi troverete in loco, è molto probabile che – durante i vostri tour alla scoperta di locali e ristoranti – ne troviate uno o più d’uno a tema corrida, con le pareti invase da foto, locandine, memorabilia, costumi da torero e quant’altro. Insomma, per quanto rimanga un evento molto controverso, la corrida è una tradizione radicatissima in Andalusia, e soprattutto a Siviglia dove la Real Maestranza de Caballería de Sevilla è un’istituzione gloriosa conosciuta in tutta la Spagna. Se volete avere maggiori informazioni sulla Plaza de Toros di Siviglia e sul calendario delle corride, leggete il nostro articolo dedicato.

Vedere una partita del Siviglia o del Real Betis

partita siviglia

La Liga Spagnola è uno dei campionati più affascinanti d’Europa e, per quanto le squadre di Madrid e Barcellona la facciano da padrona, il FC Sevilla e il Real Betis offrono comunque uno spettacolo da non perdere per gli appassionati del calcio spagnolo. Il tifo andaluso è noto per essere molto caloroso, il che aumenta di molto l’interesse dell’evento!

Se volete acquistare in anticipo i biglietti delle partite delle due squadre di Siviglia, utilizzate i link sottostanti facendo attenzione a selezionare solo le partite in casa!

Biglietti delle partite del Siviglia (italiano)

Biglietti delle partite del Real Betis Siviglia (italiano)

Esplorare i mercati rionali e i mercatini di Siviglia

mercado triana

Quando vado in una città dell’Andalusia, vado sempre in cerca dei mercati popolari e rionali, anche senza comprare niente o provare alcuna specialità gastronomica (forse questa è una bugia, ora che ci penso…). Perché lo faccio? Per l’atmosfera vivace e caotica, per i colori, i gusti e i profumi del cibo esposto nelle bancarelle, per le insegne antiche e le lavagnette scritte a gessetto, per sentire le urla dei commercianti o il fluire della lingua spagnola nei dialoghi tra commercianti e clienti.

Il mercato di Siviglia che mi è rimasto più nel cuore è il Mercado de Triana, subito al di là del Puente de Triana in Calle San Jorge, 6, ma ce ne sono anche altri sull’altra sponda del fiume:

  • Lonja de Feria (Plaza Calderón de la Barca, s.n.): mercato tipico un po’ fuori dal centro ospitato in un classico edificio in stile rustico andaluso. Per un’esperienza golosa ed autentica.
  • Lonja del Barranco (Calle Arjona, s.n.): in origine era il mercato del pesce, progettato da Eiffel e costruito in ferro nel 1883. Oggi è stato restaurato ed è uno spazio gastronomico gourmet forse un po’ troppo turistico.
  • Mercado de la Encarnación (Plaza de la Encarnación): il più antico mercato di Siviglia si trova ora sotto il Metropol Parasol, dal quale ha ereditato una nuova veste architettonica dal gusto contemporaneo.

Se invece vi piace l’idea di curiosare tra i mercatini di Siviglia, vi consiglio di provarne almeno un paio tra i più famosi: il Mercadillo Historico del Jueves in Calle Feria (giovedì) e il Mercadillo de Arte sul lungofiume di Triana (Paseo de la O), che si tiene solitamente nei fine-settimana. La domenica c’è anche un mercatino d’arte in Plaza del Museo, proprio davanti al Museo de Bellas Artes.

Attività turistiche più popolari a Siviglia

Qui di seguito potete trovare le 3 attività turistiche più comuni ed economiche a Siviglia: il tour sul bus saliscendi scoperchiato, la visita guidata della città in bicicletta e la crociera panoramica sul fiume Guadalquivir. Oltre a queste, leggete anche la pagina dove abbiamo raccolto tutte le altre attività organizzate da fare a Siviglia.

Visitare Siviglia sul Bus turistico

bus turistico siviglia

Per chi ha poco tempo e poca voglia di camminare e vuole muoversi in lungo e largo durante la propria permanenza a Siviglia in modo comodo e panoramico, il bus turistico saliscendi (hop-on hop-off) è un classico intramontabile e anche abbastanza economico. Al link sottostante è possibile acquistare il biglietto per il bus turistico a Siviglia valido 24 o 48 ore con audioguida in italiano.

Biglietti per il bus saliscendi a Siviglia

Nella descrizione del prodotto potrete vedere anche la lista delle 14 fermate che vi porteranno nei pressi delle principali attrazioni della città. Inoltre, nel prezzo del biglietto sono inclusi anche 4 tour guidati, degustazioni e ingressi in chiese e monumenti della città (tra gli altri, Hospital de la Caridad, Chiesa di Santa Ana, Museo del Flamenco), che rendono l’offerta molto allettante.

Consiglio per risparmiare tempo e denaro
Tra le varie card di Siviglia disponibili, segnalo volentieri il Siviglia City Pass, una card molto interessante che include l’ingresso saltafila all’Alcazar, l’ingresso saltafila alla Cattedrale, il bus hop-on hop-off di Siviglia e uno sconto del 20 % su attività di Siviglia selezionate. Trovi maggiori informazioni a questo indirizzo

Esplorare Siviglia in bicicletta

bici siviglia

Essendo essenzialmente una città a misura d’uomo, si può dire che molti quartieri di Siviglia siano davvero ideali per chi ama andare bicicletta, anche grazie al gran numero di piste in centro e sul lungofiume. Oltre alla possibilità del noleggio biciclette a Siviglia, se vi piace l’idea potete unirvi a un tour in bicicletta con guida italiana della durata di 2.30 ore. Date un’occhiata al link qua sotto.

Tour guidato di Siviglia in bici

In alternativa, se preferite fare meno fatica possibile ma vi attira l’idea delle due ruote, potete unirvi a un tour guidato di Siviglia in bici elettrica. Stessa durata del precedente, ma molta meno fatica!

Tour guidato in bici elettrica

Fare una crociera sul Guadalquivir

crociera siviglia

Forse non lo sapevate, ma a Siviglia il fiume Guadalquivir è navigabile! Tutti i giorni dalla Estación Marítima Torre del Oro, proprio di fronte alla famosa torre, partono tour in battello della durata di 1 ora che, con il commento della guida, permettono di vedere alcune parti della città da una prospettiva un po’ differente dal solito. Se vi piace l’idea di osservare dalla barca i palazzi e i monumenti di El Arenal, il Palacio de San Telmo, il ponte e le case di Triana affacciate sul fiume, i padiglioni di Expo 92 e altre bellezze date un’occhiata al link sottostante.

Biglietti per la crociera sul Guadalquivir

Cosa fare a Siviglia con i bambini

siviglia bambini

A mio parere, una città come Siviglia è ideale per essere visitata con i bambini. Certo, se – com’è normale che sia – i vostri figli non hanno la pazienza di visitare musei, case e palazzi bisognerà forse rinunciare a qualcosa, ma solitamente i meravigliosi arredi e le architetture moresche dei monumenti di Siviglia hanno un fascino fiabesco magnetico anche sui più piccoli, per non parlare degli onnipresenti patios e giardini, con i loro vialetti labirintici, i portici adornati di fiori e i giochi d’acqua.

Fate con i piccoli una passeggiata nel Parco di Maria Luisa, oppure un’esplorazione nel Barrio Santa Cruz che, con il suo dedalo di stradine strette e tortuose, può rivelarsi un’attività divertente se si gioca un po’ con la fantasia. Oltre al tour in barca nel canale di Plaza de España, anche la salita in cima alla Giralda tramite le rampe può essere un’avventura simpatica, come la crociera sul Guadalquivir e la visita di Metropol Parasol, che potrebbe fare la gioia dei bambini più curiosi.

Se invece volete concedere ai pargoli un momento di svago al 100%, come avete letto, c’è il parco divertimenti Isla Magica e l’acquario di Siviglia, ambedue molto indicati alle famiglie. Infine, se i vostri bambini sono aspiranti scienziati, portateli al Museo de la Ciencia (Av. de María Luisa).

Cosa fare a Siviglia gratis

siviglia gratis

Già consultando le schede dei singoli monumenti potete farvi un’idea di quali siano i luoghi di interesse che non richiedono un biglietto d’ingresso. Com’è ovvio, nell’elenco delle cose da fare gratis a Siviglia ci sono le visite ai quartieri, ai parchi pubblici e alle piazze, ma non bisogna dimenticare che, tra gli altri monumenti di Siviglia gratis, ci sono il Museo de Bellas Artes, l’Antigua Fabrica de Tabacos, l’Archivio de las Indias, il Museo de Artes y Costumbres Populares, il Museo Archeologico e alcune chiese.

Gran parte dei monumenti principali ha delle fasce orarie del lunedì in cui l’ingresso è gratuito. Qua sotto vi faccio un piccolo elenco, ma ricordatevi che in questi casi bisogna prenotare oppure c’è da fare sempre un po’ più di coda rispetto ai normali orari d’ingresso:

  • Cattedrale: lunedì dalle 16 alle 18.30
  • Alcazar: lunedì dalle 18 alle 19 da aprile a settembre; lunedì dalle 16 alle 17 da ottobre a marzo
  • Casa de Pilatos: lunedì dalle 15 alle 19
  • Hospital de los Venerables: lunedì dalle 16 alle 20
  • Palacio de las Duenas: lunedì dalle 16 alle 18
  • Palacio de Lebrija: lunedì dalle 18 alle 19
  • Plaza de Toros: lunedì dalle 15 alle 19
  • Hospital de la Caridad: lunedì dalle 15.30 alle 19.30

Cosa fare a Siviglia quando piove

siviglia quando piove

La pioggia a Siviglia non è un evento così frequente, ma può succedere. Se durante la vostra permanenza in città è previsto brutto tempo per uno o più giorni, vi consiglio di concentrarvi sui musei (non solo il Museo de Bellas Artes, ma anche il Museo Archeologico e il Museo Navale nella Torre del Oro) e le chiese aperte in quegli orari. Potete anche mettere in programma la visita dell’Alcazar e delle altre case palazzo moresche, ma tenete conto che potreste privarvi della possibilità di vederne i patios e i giardini, e non ne vale pena.

Infine molti centri culturali di Siviglia offrono mostre temporanee e permanenti interessanti. Non solo il già citato Centro Andaluso di Arte Contemporanea, ma anche il Caixa Forum Sevilla e il Pabellón de la Navegación: tutte e tre gli edifici si trovano sull’Isla de la Cartuja, laddove si tenne l’Expo 92.

Sevilla Card e Sevilla City Pass: conviene acquistarli?

siviglia card
Siviglia City Pass

Come ogni altra città del mondo ricca di luoghi di interesse culturale e motivi di svago, anche Siviglia ha i suoi pass turistici, che permettono di risparmiare sugli ingressi dei principali monumenti e di saltare le file all’ingresso. Il mio articolo sulle Siviglia Card ti aiuterà ad orientarti meglio, ma intanto qui di seguito trovi una breve descrizione con il link per l’acquisto di quelli che mi sembrano i più interessanti e convenienti:

Siviglia City Pass

Il prodotto migliore che vi consiglio è il Siviglia City Pass, una card 100% mobile (non occorre stamparla o ritirare biglietti in loco) offerta dall’affidabile sito di Tiqets che comprende l’ingresso saltafila ai principali monumenti della città, il tour su bus saliscendi di Siviglia e uno sconto del 20% su alcune attività turistiche molto interessanti presenti sul catalogo del sito stesso.

Ecco cosa include:

  • Biglietto salta-fila per l’Alcazar con audioguida
  • Biglietto salta-fila per la Cattedrale di Siviglia con audioguida
  • Biglietti per il Bus Sali e Scendi (24h)
  • Codice sconto del 20% da spendere su una delle attività del sito di Tiqets (Crociera sul Guadalquivir, Flamenco, match dell’FC Sevilla, tour di degustazione tapas, visite guidate ed escursioni cittadine ecc.).

Siviglia City Pass

Super Siviglia Combi

Il Siviglia Super Combi è un altro prodotto apprezzato dai turisti, perché anch’esso in un’unica soluzione offre il meglio della città (Alcazar e Cattedrale), includendo anche l’opzione saltafila, le audioguide e 24 ore di tour in bus turistico. Tuttavia, rispetto al precedente, non comprende lo sconto e ha un prezzo leggermente più alto. Vi consiglio di acquistarlo solo nel caso il Siviglia City Pass sia esaurito o non disponibile.

Ecco cosa include:

  • Biglietto salta-fila per l’Alcazar con audioguida
  • Biglietto salta-fila per la Cattedrale di Siviglia con audioguida
  • Biglietti per il Bus Sali e Scendi (24h)

Per maggiori informazioni e per acquistare il Super Siviglia combi, clicca sul pulsante sottostante

Super Siviglia Combi

Siviglia Card

Anche la Siviglia Card offre moltissima scelta a un prezzo ancora più vantaggioso, ma purtroppo al momento (febbraio 2020) non è disponibile. A questo link potete comunque controllare se nel frattempo il prodotto è tornato disponibile e verificare l’ampia scelta di attrazioni incluse nel prezzo.

Siviglia Card*

*Momentaneamente non disponibile

Cosa vedere nei dintorni di Siviglia

Se avete un po’ navigato il sito, avrete capito che per me il modo migliore per conoscere l’Andalusia è fare un on the road alla scoperta di tutte le città principali della regione, senza però trascurare le città minori, le aree di interesse naturale, le spiagge e le perle nascoste di questo angolo meraviglioso di Spagna. Chiaramente non tutti hanno il tempo o le risorse per farlo, e infatti può accadere che si limiti alla visita della città di Siviglia, che è la destinazione più nota e meglio servita dell’Andalusia.

In ogni caso, non è raro che da Siviglia si facciano delle escursioni giornaliere nei dintorni, sia con i mezzi pubblici che con l’auto a noleggio che con i tour organizzati. Qui di seguito vi indico le destinazioni più comuni nei dintorni di Siviglia:

Carmona

siviglia carmona

Il valore storico e culturale della piccola cittadina di Carmona è inestimabile. La cosiddetta “Stella del mattino d’Europa” (El Lucero de Europa) è considerata una delle città più antiche del nostro continente, e visitando il suo centro storico e le testimonianze archeologiche della zona capirete ben presto perché. La sua vicinanza a Siviglia rende più semplice un tour in giornata, ma per sapere come arrivare, cosa vedere e come organizzarsi consiglio la lettura del mio articolo dedicato a Carmona.

Italica

siviglia italica

Nei pressi della cittadina di Santiponce, a una ventina di minuti da Siviglia, si trovano i resti dell’antica città romana di Italica. Dal momento che è facilmente raggiungibile in autobus da Siviglia, Italica si presenta come una delle migliori escursioni da fare se si ha disposizione anche solo una mezza giornata. Cosa vedere? Gli appassionati di Game of Thrones lo sanno già, mentre tutti gli altri possono documentarsi con il nostro articolo dedicato ad Italica.

Jerez de la Frontera

siviglia jerez

Pur trovandosi in provincia di Cadice, Jerez de la Frontera dista appena 60 minuti da Siviglia, il che la rende facilmente visitabile in giornata. I motivi di interesse di questa antica città sono tantissimi: non solo le numerose chiese del centro cittadino, il quartiere moresco e l’Alcazar, ma anche le famose Bodegas di Sherry, il rinomato vino locale. Per saperne di più, leggi il mio articolo dedicato a Jerez de la Frontera.

Cordoba

cosa fare nei dintorni di siviglia

Visitare Cordoba in giornata da Siviglia è possibile, anche se io tendo a sconsigliarlo. Perché? Forse perché Cordoba non vale la pena? No, per il motivo contrario! Cordoba è bellissima e sottovalutata, e meriterebbe almeno un pernottamento per essere visitata in modo ottimale. Ma se questo non è possibile, allora tanto vale organizzarsi per bene e raggiungerla in treno o in auto, limitandosi a visitare soltanto le cose principali, una su tutte la Mezquita, spettacolare monumento da top 5 dell’Andalusia. Per saperne di più su Cordoba, leggi la sezione, che gli abbiamo dedicato.

Cadice

siviglia cadice

Stesso discorso di Cordoba: Cadice non è una città minore o un piccolo pueblo da visita mordi e fuggi, ma una destinazione di eccezionale interesse storico, artistico, culturale ed architettonico. Tuttavia, dato che la distanza da Siviglia non è molta, se vi avanza una giornata o poco più potete anche decidere di visitarla in modo un po’ superficiale. Ecco la nostra sezione dedicata a Cadice.

Tour di Siviglia in Italiano

tour siviglia

Con questa guida così dettagliata, non dovreste aver problemi a organizzare una visita di Siviglia in autonomia. Tuttavia, se quello che cercate è un tour organizzato della città di Siviglia per voi o per il vostro gruppo di amici/familiari, avete due possibilità:

  • richiedere al nostro tour operator di fiducia un preventivo per una visita guidata in italiano o qualsiasi altro servizio turistico legato a Siviglia. Potete farlo contattandolo da qui.
  • acquistare un tour organizzato sui siti delle più affidabili agenzie turistiche online. Quelle che consiglio io sono:

Qua sotto, trovate il tour guidato di Siviglia più popolare e vantaggioso di Getyourguide. Nel prezzo finale, oltre alla visita guidata in italiano, sono compresi anche i biglietti d’ingresso all’Alcazar e alla Cattedrale (con Giralda).

Tour guidato in italiano a Siviglia

Dove dormire a Siviglia

hotel siviglia

Una scelta molto importante è sicuramente il quartiere migliore dove alloggiare a Siviglia. Come avete visto, molti luoghi di interesse sono in centro, tra il quartiere omonimo, El Arenal e il Barrio Santa Cruz, dove gli hotel classici in stile andaluso, gli appartamenti e gli hostales non mancano. Certo non è da sottovalutare la possibilità di pernottare nei quartieri popolari, dove si possono trovare anche alloggi a prezzi un po’ meno esosi.

Al link sottostante trovate tutti i miei consigli per il pernottamento a Siviglia, con una descrizione dei quartieri e i suggerimenti per gli alloggi più belli, affascinanti e convenienti.

Consigli su dove dormire a Siviglia

Eventi di Siviglia

Sono tante le feste tradizionali a Siviglia, ma quelle che ho indicato di seguito sono sicuramente le più popolari per i turisti e per i locali.

Semana Santa e Feria de Abril a Siviglia

semana santa

I mesi primaverili sono un periodo di grande fermento a Siviglia, sia per gli abitanti della città che per i viaggiatori. Non solo qui, ma in molte città dell’Andalusia il momento centrale dell’anno liturgico è proprio la Semana Santa. In questo periodo gli alberghi applicano le tariffe più alte, perché le celebrazioni della Pasqua a Siviglia sono famose in tutta la Spagna e oltre i confini nazionali per la loro intensità devozionale, per la spettacolarità della processioni e per le espressioni di fede dei sivigliani.

Giusto il tempo di concludere i festeggiamenti per la Pasqua che i sivigliani si preparano per la festa laica più importante dell’anno: la Feria de Abril. Se volete fare un’esperienza indimenticabile, vi consiglio di passare almeno una giornata a Siviglia nel periodo della Feria di Siviglia, perché avrete la possibilità di vedere con i vostri occhi tutto il folle e trascinante entusiasmo degli andalusi che, quando si tratta di far festa, non sono secondi a nessuno. Ecco il nostro articolo dedicato alla Feria de Abril di Siviglia.

Siviglia a Natale e Capodanno

natale siviglia

Per quanto questa città non sia esattamente la più natalizia d’Europa, ci sono alcune cose che non potete farvi mancare se vi trovate a Siviglia per Natale e Capodanno:

  • ammirare Calle Sierpes e le altre vie del Centro illuminate
  • visitare il presepe della Cattedrale
  • curiosare tra i banchi dei vari mercatini natalizi: ce ne sono in Avenida de la Constitucion e Plaza del Triunfo, in Plaza de la Encarnacíon e all’Alameda de Hercules
  • mangiare uva e assistere alla campanada (12 rintocchi di campane) in piazza alla mezzanotte di Capodanno. A Siviglia ci si trova di solito in Plaza Nueva
  • partecipare alla Cabalgata de Reyes Magos il 5 gennaio, vigilia dell’Epifania

Come muoversi a Siviglia

come muoversi siviglia

Il modo migliore per muoversi a Siviglia è farlo a piedi. Il bello della visita di Siviglia sta proprio nell’esplorare i quartieri del centro e non solo: vale la pena raggiungere le varie attrazioni con brevi passeggiate, dato che comunque le distanze non sono mai eccessive e l’atmosfera cittadina ha sempre qualche emozione da regalare, anche quando meno te lo aspetti.

La macchina è tassativamente bandita. Usatela solo quando sarà il momento di lasciare la città per andare altrove (ecco il nostro articolo sul noleggio auto a Siviglia). Se volete visitare il centro e i quartieri popolari di Triana e Macarena non vi servirà a niente: avreste il problema del parcheggio e delle zone a traffico limitato e probabilmente vi perdereste nei dedali di stradine di arabesca memoria.

Esiste la Metro a Siviglia, alla quale abbiamo dedicato un intero articolo. Tuttavia, questo mezzo non è molto utile ai fini turistici, a meno che non abbiate preso un alloggio fuori dal centro. In questo paragrafo ho elencato i motivi per cui può essere utile la metro.

Utilizzare l’autobus a Siviglia è invece una buona soluzione, specialmente per raggiungere i quartieri e le zone di interesse più lontane dal centro: Barrio Triana, Barrio Macarena, Alameda de Hercules, Nervion (c’è lo stadio!), Isla de la Cartuja e Italica sono solo alcuni esempi.

Al link sottostante puoi ottenere informazioni e comprare la Tarjeta Turistica per i trasporti di Siviglia, valida 3 giorni su tutti gli autobus, i tram e sulla metro. Molto utile se avete intenzione di usarli in modo cospicuo!

Acquista la Tarjeta Turistica

Quando andare a Siviglia

Siviglia è bellissima e abbastanza facile da visitare, ma perché la vostra esperienza sia davvero piacevole occorre sapere qual è il periodo migliore dell’anno. Per quanto sia la stagione più comune per le vacanze, devo dirvi che in teoria l’estate non è la più consigliata, perché il caldo a Siviglia si fa davvero sentire; detto questo, con qualche accorgimento e un’organizzazione adeguata delle visite, si può fare.

L’inverno, invece, non è affatto rigido ed è da tenere in considerazione nel caso vogliate visitare una bella città spagnola senza morire di freddo. Le mezze stagioni rimangono l’ideale, ma per saperne di più, leggete il nostro articolo su quando andare a Siviglia.

Video di Siviglia

Bernardo Pacini

Bernardo Pacini

Nella vita faccio il redattore editoriale e il copywriter, e ho alle spalle alcune pubblicazioni di poesia. Tra le mie passioni, oltre ai viaggi, la letteratura, la musica sperimentale, la Fiorentina e la buona cucina.

Guida alla ricerca dell’alloggio

Guida al Noleggio Auto

Guida alla ricerca del volo

Feste ed Eventi in Andalusia

andalusia feste ed eventi

Pronti a scoprire le ferie tradizionali e tutti gli eventi e festival che si tengono in Andalusia ogni mese?

Tour Andalusia: come organizzare un viaggio nel sud della Spagna

Tutti gli strumenti necessari a organizzare in completa autonomia un tour in Andalusia on the road. Troverete informazioni dettagliate su come spostarsi, quando andare, quanto tempo dedicare alle singole tappe, e molti altri suggerimenti che vi renderanno più semplice la pianificazione di un viaggio in Andalusia…