Viaggio in Andalusia

Assicurazione viaggio in Spagna: conviene? I nostri consigli su come farla

assicurazione-viaggio-spagna
Assicurazione sanitaria viaggio Spagna e Andalusia: perché farla?

“E ora, che ne sarà/ del mio viaggio?/Troppo accuratamente l’ho studiato/senza saperne nulla. Un imprevisto/è la sola speranza […].”, scriveva Eugenio Montale in una delle sue poesie più celebri. Non sempre però l’imprevisto di cui parla il poeta è un evento auspicabile, specialmente se il viaggio che “accuratamente” abbiamo preparato e atteso per tutto l’anno rischia di andare in fumo o essere rovinato da un inconveniente improvviso. Personalmente, da quando ho cominciato a viaggiare con più frequenza, mi sono sempre più convinto che la prudenza non sia mai abbastanza e che quindi sia sempre una buona idea fare un’assicurazione di viaggio che, a un costo ragionevole, mi faccia stare tranquillo dall’inizio alla fine della vacanza.

Ma perché fare un assicurazione viaggio in Spagna? Fondamentalmente per questi due motivi:

  • Annullamento del viaggio
  • Rimpatrio in caso di malattia o incidente grave

Oltre a queste polizze, ci sono altre coperture che possono rendersi utili e le vedremo nell’articolo. Per prima cosa, è bene sapere come funzionano e quali sono le compagnie d’assicurazione viaggio più affidabili e sicure.

Le compagnie di viaggio più affidabili

Il mio consiglio è quello di scegliere una tra le seguenti compagnie di viaggio che si distinguono in questo settore per professionalità e affidabilità, oltre che per storia e tradizione. Di seguito il link ai siti ufficiali delle compagnie, che in modo chiaro e diretto permettono di fare preventivi.

Assicurazione per annullamento viaggio in Spagna

assicurazione-sanitaria-viaggio-spagna-per-italiani

Cominciamo da una delle polizze più importanti e delicate: l’assicurazione per l’annullamento del viaggio in Spagna. Facendo gli scongiuri, può capitare a tutti l’imprevisto che rovina l’intera vacanza, magari pochi giorni prima della partenza. Oltre alla terribile scocciatura di veder evaporare di punto in bianco la propria vacanza in Andalusia, c’è da calcolare il danno economico, specialmente nel caso ci siano penali importanti per la cancellazione. Per questo motivo è assolutamente consigliabile stipulare una polizza assicurativa per l’annullamento del viaggio che ci garantisca un rimborso economico. Come farla?

Non è difficile: in alcuni casi la copertura è compresa nell’assicurazione di viaggio completa, in altri può essere aggiunta alla polizza, in altri ancora può essere stipulata indipendentemente da altre coperture assicurative. Ma come funziona e cosa copre? Ogni compagnia ha la sua politica e le sue regole, ma ci sono alcuni punti fermi che è importante sapere.

Tipo di viaggio

La polizza può essere stipulata sia in caso di viaggio organizzato da un tour operator, sia in caso di viaggio organizzato in autonomia, ovvero con prenotazioni effettuate separatamente (ad es. volo, hotel, traghetto, attività turistiche varie).

Quando stipulare la polizza

Per ogni compagnia di assicurazione c’è un regolamento differente.

In determinate situazioni si può acquistare la polizza anche dopo aver prenotato i servizi. In altre, invece bisogna stipulare la polizza entro 2/3 giorni dalla prima prenotazione del viaggio. In alcuni casi occorre acquistarla nella stessa giornata in cui è avvenuta la prima prenotazione dei servizi. Qui di seguito trovate le condizioni per ciascuna compagnia assicurativa, potete comunque verificare personalmente nei fascicoli informativi in caso termini e condizioni dovessero cambiare nel tempo.

  • Columbus: non ci sono vincoli. Tutti i servizi sono coperti, anche quelli prenotati prima della stipula della polizza;
  • Viaggi Sicuri: la polizza dev’essere sottoscritta entro 2 giorni dalla prima prenotazione dei servizi; lo stesso giorno nel caso la vacanza in questione inizi entro 14 giorni;
  • Coverwise: l’eventuale rimborso è garantito per tutte le prenotazioni fatte dal momento stipula della polizza in poi;
  • Allianz: la polizza dev’essere acquistata entro 21 giorni prima dell’inizio della vacanza;
  • ERV: la copertura può essere acquistata in qualsiasi momento, purché entro 24 ore dalla data di conferma del primo servizio turistico, oppure fino a 30 giorni prima della partenza, indipendentemente dalla data di conferma degli stessi.

I casi in cui sia ha diritto al rimborso

Anche in questo caso la politica della compagnia varia di caso in caso, ma ci sono alcuni eventi che generalmente vengono riconosciuti come validi motivi per il rimborso. Tra questi, cito:

  • malattia o decesso (della persona assicurata, del compagno di viaggio, di uno dei familiari, del socio in affari)
  • avvenuto licenziamento dal lavoro
  • incendio o furto con scasso in casa
  • atti terroristici avvenuti nel raggio di 100 km dalla casa
  • convocazioni in tribunale (in qualità di giurato o testimone)
  • convocazioni d’emergenza per individui facenti parte delle forze dell’ordine

Questi eventi non devono in ogni caso dipendere dalla volontà della persona assicurata, devono avere il carattere dell’imprevedibilità e devono essere documentati con referto medico, cartella clinica, certificato di morte, denuncia alle autorità. Nel caso la persona in questione non sia l’assicurato, è necessario presentare la documentazione che attesti il legame tra i due. Per ciò che concerne l’annullamento di viaggio in caso di malattie pregresse, al momento solo il prodotto Globy Rosso di Allianz offra questa possibilità.

La documentazione richiesta

Oltre ai suddetti documenti, occorre presentare tutte le ricevute di pagamento, con la specifica dell’ammontare delle penali per la cancellazione dei servizi prenotati. Inoltre può essere richiesta un’attestazione della cancellazione della prenotazione da parte della compagnia aerea, dell’hotel o dell’agenzia viaggi.

Entità del rimborso

In alcuni casi, contestualmente all’acquisto della polizza viene richiesto il costo totale del viaggio che si intende assicurare. Qualora non si siano ancora fatte delle prenotazioni, sarà richiesto di fare una stima di questa cifra. Se, al momento di ottenere il rimborso, il costo finale del viaggio sarà superiore a quello dichiarato all’inizio non vi verrà pagata la differenza. In questo caso è possibile coprire con la polizza anche solo uno dei servizi prenotati (ad esempio il volo), tenendo fuori dal costo totale gli altri.

In tutti gli altri casi, occorre verificare con attenzione il massimale per persona e la franchigia prevista (dai 50 ai 100 euro a persona o da calcolare in percentuale al valore del viaggio). La franchigia (o scoperto) è quindi quella cifra che resta sempre a carico dell’assicurato, ma è utile sapere che alcune compagnie permettono di annullare la franchigia a un prezzo superiore.

In alcune situazioni non vengono rimborsate le tasse aeroportuali e le spese di gestione pratica. Per tutte le prenotazioni che prevedono una penale in caso di cancellazione, la compagnia pagherà soltanto la penale. A questo proposito, è importante ricordar di cancellare tutte le prenotazioni non appena possibile, perché la polizza copre solo la parte della spesa che l’erogatore del servizio non rimborserà (la penale, appunto). Se la prenotazione invece non è cancellabile, la compagnia rimborserà l’intera cifra.

Rimpatrio: assicurazione sanitaria in Spagna

Se ti trovi in vacanza in uno degli Stati facenti parte dell’Unione Europea (quale è la Spagna), in caso di infortunio o malattia avrai diritto alle cure e all’assistenza medica. L’unica cosa di cui avrai bisogno per usufruire dell’assistenza sanitaria in Spagna è la TEAM (tessera europea di assicurazione malattia). Se non l’hai portata, l’hai persa o non puoi utilizzarla dovrai anticipare i costi delle cure e poi richiedere un rimborso quando torni in Italia. La tessera tuttavia, non copre i seguenti servizi, per i quali dovrai pagare:

  • rimpatrio per malattia o infortunio grave
  • soccorso d’emergenza (ad esempio soccorso alpino)
  • operazioni di salvataggio
  • trasferimento in altro stato per le cure mediche

Per avere una copertura sanitaria completa, è molto importante dunque stipulare una polizza sanitaria: in sede di preventivo verifica dunque attentamente che l’offerta della compagnia assicurativa preveda anche queste coperture per partire il più sicuro possibile.

Altre coperture consigliate

Oltre a queste, ci sono altre coperture che possono rendersi utili, come:

  • lo smarrimento del bagaglio
  • l’interruzione del viaggio
  • la tutela legale
  • la responsabilità civile
  • il ritardo dell’aereo
  • il furto di beni personali
  • prolungamento inaspettato del soggiorno

Anche in questo caso occorre verificare che nel preventivo della compagnia d’assicurazione ci siano le coperture che ti interessano: non tutte quelle elencate sono presenti nel pacchetto base della compagnia.