Viaggio in Andalusia
settimana santa siviglia
Settimana Santa a Siviglia: le commoventi processioni durante periodo di Pasqua a Siviglia

Semana Santa a Siviglia: fede e tradizione in un grande evento religioso

Chiunque abbia visitato Siviglia ha sicuramente apprezzato la bellezza, l’arte, le tradizioni e la gioia di vivere dei suoi cittadini. Ma non si può dire di averla realmente conosciuta se non si visita la città durante le numerose processioni e i festeggiamenti della Semana Santa di Siviglia. Quando la religione si combina con una tradizione popolare che ha secoli di storia e usanze, scopriamo una nuova anima di Siviglia e, se possibile, ce ne innamoriamo ancora di più.

Nella Settimana Santa che va dalla Domenica delle Palme alla Domenica di Pasqua Siviglia si veste di colori, abiti tradizionali e rituali che ci riportano indietro nel tempo. Nel 2020, la Semana Santa di Siviglia si svolgerà dal 5 al 12 aprile.

Come si svolge la Semana Santa

Il numero di partecipanti attivi alle processioni della Semana Santa è impressionante: oltre 60.000 confratelli ogni anno sfilano in processione per le strade della città nei giorni che precedono Pasqua. Le confraternite di cui fanno parte sono quasi 60 e ciascuna di esse ha una tradizione e una storia che affonda le radici nei secoli.

Andiamo a vedere nel dettaglio come si svolge la Semana Santa di Siviglia.

I percorsi delle processioni 

Durante la Settimana Santa, ogni confraternita ha un percorso specifico da seguire. La processione parte dalla chiesa di ciascuna confraternita e prosegue per le vie della città. Tutte le confraternite percorrono un tratto comune che si chiama Recorrido y carrera oficial. Questo ‘percorso ufficiale’ consiste nell’attraversare Puerta San Miguel, proseguire in Plaza de la Campana, Calle de las Sierpes, Plaza de San Francisco, Avenida de la Costitución, la Cattedrale e Plaza Virgen de los Reyes.

pasqua siviglia

Il rito prevede che in Plaza de la Campana il Diputado Mayor e Diputado de Cruz di ciascuna confraternita chiedano formalmente il permesso di proseguire la processione a un rappresentante del Consiglio delle Confraternite, che ufficialmente acconsente.

I ruoli dei confratelli

venerdì santo sivigliaOgni confraternita porta in processione due o tre statue o immagini sacre: una rappresenta Cristo, una la Vergine Maria e – per le confraternite che trasportano tre simboli sacri – c’è un ulteriore mistero di fede a loro assegnato dalla tradizione e dalla storia. Le statue o immagini sacre sono spesso vere e proprie opere d’arte barocche del Cinquecento e Seicento scolpite da famosi artisti spagnoli. Il legame fra l’uomo e il simbolo religioso è talmente forte che addirittura il nome di quest’ultimo è paso. Il termine significa ‘passo’ ed evoca la bravura e la forza degli uomini, circa 50 sotto ogni paso, che trasportano l’icona sulle spalle passo dopo passo per le vie della città. Quando l’icona rappresenta la Madonna il paso si chiama palio. I valorosi uomini a cui è assegnato il compito di portare i pasos o i palios sono chiamati costaleros.

siviglia semana santaParticolarmente suggestivi da vedere durante le processioni sono i nazarenos, con i loro vestiti tradizionali di colori diversi e il tipico copricapo a punta, il capirote. Gli acólitos indossano una tonaca e portano ceri, croci o turiboli per l’incenso. Tra i penitenti emergono i capataz ossia i caposquadra, figure fondamentali che coordinano i costaleros e l’andatura dei pasos.

A differenza di alcune processioni pasquali in Italia e altre parti del mondo, anche le donne a Siviglia hanno un ruolo importante all’interno delle processioni e delle confraternite.

settimana santa siviglia 2018L’abito nero e l’alto copricapo in pizzo sono abbelliti da pettini di tartaruga o osso finemente intagliati o, nei vestiti più recenti, di conchiglie. Il vestito è chiamato mantilla. A sfilare per le vie della città ci sono anche i penitenti: coloro che decidono di fare una penitenza o un voto e che, pertanto, trasportano la croce o sono scalzi.

I canti e le preghiere

la settimana santa a siviglia Siviglia è famosa nel mondo per il flamenco e i canti ad esso legati. Durante la Semana Santa questa tradizione rappresentativa della cultura popolare risuona dai balconi e dalla piazze: canti spontanei vengono intonati al passaggio delle processioni. Questa preghiera cantata si chiama Saeta ed ascoltarla nei momenti più suggestivi della processione fa venire la pelle d’oca.

Le confraternite principali

madruga sivigliaCertamente ogni confraternita ha la sua importanza, storia e tradizioni particolari. Ma ne esistono quattro che per la loro rilevanza storica sono considerate le principali confraternite: la Confraternita della Macarena, la Confraternita di Jesus del Gran Poder, la Confraternita Esperanza de Triana e la Confraternita de los Gitanos.

Potrai ammirare le processioni delle confraternite più famose la notte del Giovedì Santo e la mattina del Venerdì Santo, le ore cruciali nella Settimana Santa, chiamate Madrugá.

Zone migliori per vedere le processioni a Siviglia

Partecipare come turista a questi eventi è sicuramente un’esperienza unica che ti consiglio vivamente. Ricorda che il numero di visitatori in città è enorme durante la Semana Santa, per questo dovrai prenotare un hotel a Siviglia con largo anticipo: El Centro, il Barrio Triana, il Barrio Macarena, El Arenal sono i quartieri maggiormente presi d’assalto nei giorni di Pasqua a Siviglia.

Consigli per l’alloggio a Pasqua a Siviglia

Ovviamente ti suggerisco di vedere quante più processioni puoi e i luoghi migliori dove fermarti ad aspettare il loro passaggio sono, ad esempio:

  • il Puente de Triana
  • Calle Feria
  • Calle Alvarez Quintero
  • la zona vicino a Plaza de la Alfalfa
semana santa triana
Processioni a Siviglia, ponte di Triana

Lungo il percorso ufficiale, il Recorrido y Carrera, ci sono posti a sedere a pagamento (in base ai posti il prezzo può salire a diverse centinaia di euro) . Generalmente, inoltre, ottenere biglietti non è facile perché sono già prenotati dalle famiglie dei confratelli. Se vuoi tentare la sorte però puoi provare a contattare il Consiglio Superiore delle Congregazioni e Confraternite, visitando il loro sito.

Un altro consiglio è quello di prendere le guide gratuite sul programma dei percorsi delle varie processioni e scegliere una delle chiese dalle quali la processione parte. In quest’ultimo caso ti consiglio la Basilica della Macarena o la Basilica de Jesus del Gran Poder.

Una storia lunga cinque secoli

semana santa siviglia
Un nazareno in ritardo per la processione

Già nel Medioevo, a Siviglia c’erano processioni per commemorare la passione e la morte di Gesù Cristo. Con il Sinodo del 1604, il cardinale Fernando Niño de Guevara stabilì il percorso ufficiale per le corporazioni durante le processioni pasquali: dovevano sostare obbligatoriamente davanti alla Cattedrale e alla Chiesa di Santa Ana nel quartiere di Triana. Avere un percorso regolamentato è ancora oggi una delle caratteristiche principali delle processioni della Settimana Santa di Siviglia.

Nell’Ottocento, grazie anche a Luisa Ferdinanda di Borbone, il numero di confraternite crebbe, così come la loro importanza nell’aiutare i bisognosi e nel servire la città. Oggi le confraternite sono attive tutto l’anno e giocano un ruolo fondamentale nella politica cittadina.

La popolarità delle processioni della Semana Santa di Siviglia è cresciuta negli anni e oggi attira fedeli, curiosi e devoti da ogni parte della Spagna e del mondo. Presi dalla frenesia della vita quotidiana, rimaniamo tutti colpiti nel vedere una città che da secoli si ferma per commemorare un momento religioso e lo trasforma in un evento così sentito e suggestivo. 

Curiosità sulla Semana Santa di Siviglia

  • Secondo la tradizione, le processioni di alcune confraternite devono essere silenziose mentre altre possono essere molto più vivaci.
  • La Confraternita del Silenzio – che tanto importante fu per l’istituzione del meraviglioso Hospital de Los Venerables – è l’unica confraternita che non chiede a voce il permesso di entrare nel Recorrido y Carrera Oficial. Essendo obbligati al voto del silenzio a loro basta mostrare una richiesta scritta per avere l’approvazione.
  • processioni sivigliaEsiste una quota associativa da pagare ogni anno per far parte della confraternita. I costaleros, i capataz e gli altri partecipanti alle processioni, quindi, devono necessariamente essere membri paganti.
  • I copricapo conici che nascondono il viso simbolizzano l’annullamento delle differenze umane e dell’uomo stesso davanti a Dio.
  • Il percorso che ciascuna confraternita dovrà seguire e gli orari sono stabiliti in una riunione chiamata. L’incontro si svolge 14 giorni prima della Domenica delle Palme.
  • I pasos e i palios sono vere e proprie opere d’arte antiche da omaggiare e proteggere. Per questo motivo in caso di pioggia le processioni sono annullate.
  • Dopo la Semana Santa, Siviglia cambia subito abito e si butta a capofitto nel divertimento: ad aprile ha luogo infatti la famosa Feria di Siviglia!

 

Flora Lufrano

Flora Lufrano

2 commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Guida alla ricerca dell’alloggio

Guida al Noleggio Auto

Guida alla ricerca del volo

Feste ed Eventi in Andalusia

andalusia feste ed eventi

Pronti a scoprire le ferie tradizionali e tutti gli eventi e festival che si tengono in Andalusia ogni mese?

Tour Andalusia: come organizzare un viaggio nel sud della Spagna

Tutti gli strumenti necessari a organizzare in completa autonomia un tour in Andalusia on the road. Troverete informazioni dettagliate su come spostarsi, quando andare, quanto tempo dedicare alle singole tappe, e molti altri suggerimenti che vi renderanno più semplice la pianificazione di un viaggio in Andalusia…