Viaggio in Andalusia
cosa vedere a Marbella

Cosa vedere a Marbella? L’anima autentica di una cittadina chic sulla Costa del Sol

Marbella è sicuramente una delle cittadine più popolari dell’Andalusia e una località balneare fra le più prestigiose della Costa del Sol. Situata tra Malaga e Gibilterra, la città cominciò a diventare una famosa meta turistica negli anni Sessanta: oggi attori, registi e personaggi dello spettacolo hanno la loro villa per le vacanze lungo Milla de Oro, o come dicono gli inglesi, il Golden Mile di Marbella, la strada costiera di circa 5 chilometri che dal centro cittadino arriva a Puerto Banús, il porto di Marbella.

A Marbella troverai di tutto: discoteche VIP e spiagge attrezzate per bambini, pittoreschi porticcioli dove attraccare lo yacht, tranquilli lungomare dove fare passeggiate chilometriche, hotel in alti palazzi fronte mare e piccole casette bianche con balconi fioriti, alcune tra le spiagge più famose dell’Andalusia e un antico centro storico di origine araba. E se sei uno sportivo, questo è il tuo luogo perfetto: puoi scegliere di fare una partita in uno degli eleganti golf club della zona oppure divertirti fra le onde praticando uno dei molti sport acquatici offerti lungo lo spiaggia.marbella

Curiosità
Marbella rappresenta puro divertimento, ma è stata la sua posizione a renderla un gioiello da scoprire e valorizzare. Negli anni Quaranta il principe Max Egon Langenburg ebbe un problema all’auto e fu costretto a fermarsi in quello che allora era solo un borgo di pescatori. Se ne innamorò e investì per renderla una perla agli occhi di turisti provenienti da tutto il mondo. Nel 1954 fu lui ad aprire il lussuoso Marbella Hotel e l’espansione della città non si è più fermata. Negli anni gli scandali per corruzione e abusi edilizi non sono certo mancati, ma oggi Marbella è una città che pullula di attività e servizi, pulita e sicura.

nightlife

Nel nostro articolo daremo alcuni consigli su cosa vedere a Marbella e cosa fare durante i giorni di vacanza in questa divertente località della Costa del Sol.

Cosa vedere a Marbella

I luoghi da visitare a Marbella non mancano. Certamente sono le spiagge e la vita notturna ad averla resa così popolare, ma è l’antico centro storico incastonato fra la montagna e il mare a svelarci la sua anima autentica.

Casco Antiguo e Plaza de los Naranjos

Il centro storico di Marbella va visitato rigorosamente a piedi. Incorniciato dai resti delle mura arabe antiche, si trova a solo un chilometro dalle spiagge ed è una passeggiata da non perdere. Vicoletti, case bianche, piccoli negozi e ristoranti caratterizzano il Casco Antiguo, il nome con cui il centro storico è conosciuto (come del resto accade spesso in Andalusia).

naranjos

Il cuore del centro è certamente Plaza de los Naranjos. In questa piazza costruita nel Rinascimento, a partire dal 1485, si trovano edifici storici del Cinquecento e del Seicento spagnolo come l’Ayuntamiento e la Casa del Sindaco. L’Ayuntamiento, cioè il Comune, era in origine il Palazzo dei Re Cattolici. Al centro si trovano i profumati alberi di arance che danno il nome alla piazza. Qui potrai visitare anche la chiesetta più antica della città, la Ermita de Santiago. In origine una moschea, fu consacrata come parrocchia cattolica dopo la Reconquista spagnola.

Consigli per un tour
Abbiamo inserito Marbella nel nostro tour dell’Andalusia in 10 giorni e nel nostro itinerario da Malaga a Cadice lungo la Costa del Sol e la Costa de la Luz: se stai cercando idee su come organizzarlo, dai pure un’occhiata!

Plaza de la Iglesia

Nella vicina Plaza de la Iglesia si trova la chiesa più importante di Marbella: la Iglesia de Nuestra Señora de la Encarnación. Pur non essendo di grandi dimensioni, il suo interno ti stupirà per le statue, le cappelle e il maestoso retablo in legno. Le varie cappelle in stile barocco custodiscono statue di santi e crocefissi in un tripudio di oro, bianco e colori accesi. Ciò che in realtà lascia senza parole però è senza dubbio il grande Altar Mayor, recentemente restaurato e ancora più impressionante per dimensioni e sfarzo.

iglesia

Oltre alla chiesa in questa piazza troverai i resti di una fortezza medievale costruita dagli arabi durante la loro dominazione. Oggi purtroppo solo una torre è ancora visibile, ma merita comunque soffermarsi a guardarla consapevoli che risale addirittura al IX secolo.

Capilla San Juan de Díos

La cappella si trova in pieno centro storico, in Calle Misericordia 2. Circondata da palazzi bianchi e caratterizzata da una massiccia porta in legno, è piccola e semplice. Risale al XVI secolo e combina in sé lo stile rinascimentale con elementi gotici e mudéjar. Per i locali la chiesa è conosciuta con il nome di El Hospitalillo perché l’edificio era l’antico Hospital Real de la Misericordia.

Museo del Grabado Español Contemporaneo

In Calle Hospital Bazán si trova il Museo del Grabado Español Contemporaneo, che conserva opere di Picasso, Mirò e Dalì.

museo

Il museo è aperto il lunedì e il sabato dalle 9:00 alle 14:00, da martedì a venerdì dalle 9:00 alle 19:00. La domenica è chiuso.

Il prezzo di ingresso è di 3.00 euro.

Alcazaba e Muralla Arabe

A differenza di altre città andaluse, purtroppo a Marbella rimangono poche tracce dell’antica dominazione araba. La muraglia che proteggeva la città però è ancora in parte visibile. Il perimetro dell’antico castello, l’Alcazaba, seguiva le seguenti strade: Calles Solano, Portada, Arte, Salinas, Trinidad, Carmen, Ortiz del Molinillo y Virgen de los Dolores. Si pensa che le possenti mura protettive avessero ben undici torri di guardia.

Parque Arroyo de la Represa e Museo del Bonsai

I giardini de la Represa, ricchi di acqua, si trovano a nord-est della città vecchia e sono ideali se vuoi passeggiare nel verde o se hai bambini piccoli, per i quali c’è una grande area attrezzata. A caratterizzare il parco c’è il moderno ponte conosciuto come “Ponte dei Tiranti” anche se il nome reale è Puente del Sagrado Corazón (Ponte del Sacro Cuore).

represa

Nel parco si trova anche il Museo Bonsai, un museo dedicato a una delle arti più longeve e pittoresche del Giappone: piccolo ma da non perdere per chi ha il pollice verde e non solo.

Il Museo Bonsai è aperto dal lunedì alla domenica dalle 10:30 alle 13:30 e dalle 16:30 alle 20:00 in estate, mentre in inverno l’orario di apertura pomeridiana è dalle 15:15 alle 19:30.

  Il costo del biglietto è di 4.00 euro.

Le spiagge di Marbella

Marbella ha ben 27 km di spiaggia con porti lussuosi, lunghi arenili di sabbia e rare (ma incantevoli) calette. Le spiagge cittadine sono Playa del Faro e Playa del Cable: come per tutta la Costa del Sol, bisogna aspettarsi un contesto urbano un po’ aggressivo, ma l’acqua rimane molto bella.

banus

Il porto turistico di Marbella si trova a 4 km dal centro città: è l’elegante e rinomato Puerto Banús, dove sono ormeggiate le barche a vela e gli yacht delle celebrità, che passano la serata in ristoranti e locali chic.

Spiagge da provare nei dintorni...
Playa San Pedro Alcantara e Playa Puerto Banús hanno avuto la bandiera blu per diversi anni e sono fra le spiagge più popolari dell’area.

Playa Venus e Playa Fontanilla sono invece più vicine al centro: la prima si trova vicina a Avenida del Mar mentre Playa Fontanilla, lunga 800 metri, è a ovest di Glorieta de la Fontanilla. Oltre Playa de la Fontanilla si trova Playa de Casablanca con ben 2 chilometri di spiaggia: man mano che si va verso ovest, si trova meno calca sulle spiagge.

playa

Chi cerca un po’ più di tranquillità dovrà però allontanarsi dal centro di Marbella: come puoi leggere nel nostro articolo dedicato alle spiagge di Malaga, Playa Artola e Playa Cabopino sono splendide aree incontaminate con dune di sabbia, in parte protette. Attenzione però, perché una vasta area è riservata a nudisti.

Di queste e molte altre spiagge abbiamo parlato nel nostro articolo sulle spiagge di Marbella, dando molti dettagli utili alla scelta del posto migliore dove fare una bella vacanza al mare da questa parte.

Come arrivare a Marbella da Malaga

La distanza tra Malaga e Marbella è di circa 60 chilometri: se sei in auto, prendendo la A-7, in circa 50 minuti arriverai a destinazione.

Consigli sul noleggio auto a Malaga

 Gli autobus dell’azienda Portillo sono una buona alternativa per raggiungere Marbella da Malaga. Le linee L-307 (Directo) e L-312 (Exprés) collegano Malaga con Marbella, mentre la linea L-324 (Plus) collega Marbella con Malaga. I bus partono dalla Estación Autobuses Málaga 2111 e arrivano alla Estación Autobuses Marbella 2124.

L’aeroporto più vicino a Marbella è l’Aeroporto di Malaga-Costa del Sol. Da lì potrai noleggiare un’automobile o prendere l’autobus. Ce n’è uno diretto, la linea L-601, che ti porterà in 45 minuti dall’aeroporto di Malaga alla stazione degli autobus di Marbella e viceversa.

Nella città di Marbella non c’è una stazione ferroviaria. La stazione dei treni più vicina è Fuengirola, dalla quale poi potrai prendere un autobus, la linea M-220, che impiega circa 1 ora per raggiungere Marbella.

Dove dormire?

dormire

Se avete scelto di andare da queste parti tra luglio e agosto (alta stagione), vi consiglio di prenotare con largo anticipo, perché la richiesta è davvero alta. Tuttavia, se ci si muove per tempo, non bisogna preoccuparsi: data la notorietà di Marbella, le strutture ricettive sono molte, tanto che vi rimane solo l’imbarazzo della scelta!

Tutti gli alloggi disponibili a Marbella

Se invece che sistemarvi in uno degli alberghi sul lungomare preferite rimanere nel cuore del Casco Antiguo, sappiate che troverete varie opzioni, alcune anche abbastanza economiche: ecco una lista degli alberghi disponibili in zona.

Tutti gli alloggi nel Casco Antiguo

A ovest di Marbella, nei dintorni dell’esclusiva località di Puerto Banús, si trovano alcuni tra gli hotel e i resort più lussuosi e prestigiosi della Costa del Sol. Al link sottostante trovi l’elenco delle strutture disponibili in zona.

Tutti gli alloggi disponibili a Puerto Banús

 

Flora Lufrano

Flora Lufrano

Guida alla ricerca dell’alloggio

Guida al Noleggio Auto

Guida alla ricerca del volo

Feste ed Eventi in Andalusia

andalusia feste ed eventi

Pronti a scoprire le ferie tradizionali e tutti gli eventi e festival che si tengono in Andalusia ogni mese?

Tour Andalusia: come organizzare un viaggio nel sud della Spagna

Tutti gli strumenti necessari a organizzare in completa autonomia un tour in Andalusia on the road. Troverete informazioni dettagliate su come spostarsi, quando andare, quanto tempo dedicare alle singole tappe, e molti altri suggerimenti che vi renderanno più semplice la pianificazione di un viaggio in Andalusia…